Da don Peppino Contento - Fatti prodigiosi - Iconografia e Venerazione dei santi Cosma e Damiano

Patroni di Alberobello
Patroni di Alberobello
Centro Studi Internazionali Pierre Julien
titolo del sito del comitato feste patronali di Alberobello
titolo del sito del comitato feste patronali di Alberobello
COMITATO FESTE PATRONALI ALBEROBELLO - SITO UFFICIALE
ICONOGRAFIA E VENERAZIONE DEI SANTI MEDICI COSMA E DAMIANO
Vai ai contenuti
don Peppino Contento, ottavo arciprete della Basilica-Santuario dei Santi Medici, Alberobello
astrovito Pietro fu Giuseppe (11) e di Micoli Comasia, manovale, di anni 44, padre di 4 figli e residente a Martina Franca dichiara: "Il 9 maggio 1967 alle ore 23 circa, nel reparto di medicina del Policlinico di Bari, il più piccolo dei figli di nome Donato, nato il 20.5.1957, fu colpito da infarto e la mattina del 9, martedì, fu sottoposto a intervento chirurgico al cranio; fu subito licenziato come inguaribile e dimesso il mercoledì verso le ore 11.
Dopo le 12 passando per Alberobello la famiglia sostò al Santuario dei Santi Medici; le porte erano chiuse per l'orario e dalla macchina invocò e fece invocare dal paziente l'intercessione dei Santi Medici per la guarigione.  
Arrivato a casa in preda a forti dolori, fu messo a letto e avendo ricevuto un sedativo si assopì. Al risveglio soffriva ancora fino al giorno successivo; alle ore 14,30 si assopì di nuovo e vide in sogno i Santi Medici che gli chiesero se avesse timore di loro; il bambino disse di no e fu sentito dai circostanti. Poi San Cosma gli toccò la ferita e disse: "non temere perchè guarirai."
Subito dopo disse di aver visto i Santi Medici e di essere guarito. Infatti non lamentava più dolori e cominciò a stare bene, mettendosi in piedi il giorno dopo.

Fu comunicata la notizia a Sua Eccellenza Guglielmo Motolese, tramite la sorella. Il Vescovo, dopo alcuni giorni si recò in casa del ragazzo per cresimarlo.
Medico curante: dr. Peppino Venerito; prof. Gianina, chirurgo del Policlinico.

Testimoni:
Il Padre, Mastrovito Pietro; la Madre: Convertini Lorenza, La sorella: Mastrovito Comasia e l'insegnante Bruni Comasia.
Il graziato: Mastrovito Donato.

4 giugno 1967

L'evento eccezionale é stato riferito così come qui trascritto dal padre del ragazzo all'arciprete della basilica dei Santi Medici di Alberobello don Peppino Contento, ottavo arciprete della basilica.

© Copyright www.santimedici.net 2014 -2018
Privacy Policy
Torna ai contenuti